La Provincia di Rieti nell’ambito della procedura di redazione dell’Implementation Plan del LakeAdmin Project, ha identificato la Buona Pratica (G.P.) n. 7 “Stakeholder participation and feedback” proposta dal Syke – Finnish Environment Institute (Finlandia), come strumento per colmare un importante aspetto relativo alla pianificazione della pesca professionale e sportiva nelle acque della Provincia di Rieti, con particolare riferimento ai laghi del Salto e del Turano.

Nell’ambito del trasferimento di questa Buona Pratica  sono stati comunque molto utili anche alcuni suggerimenti derivanti dall’analisi della Buona Pratica (G.P.) 4 “Multi-criteria assessment in comparison of options in lake restoration planning” in particolare per quanto riguarda l’individuazione degli stakeholders ovvero i portatori di interesse.

II processo partecipativo che è stato sviluppato insieme con i comuni rivieraschi interessati dal LakeAdmin project ha inoltre prodotto una lista di obbiettivi comuni condivisi tra le amministrazioni locali ed i portatori di interesse, finalizzati alla valorizzazione del Lago del Salto e del Turano. Tali obbiettivi vengono indicati come “Necessità emergenti a livello locale” e sono un totale di 50. Questo processo partecipativo è stata la prima occasione concreta per i portatori di interesse di esprimere e vedere accolte le proprie concrete necessità e gli obbiettivi che si attendono siano perseguiti dalla gestione dei due bacini lacustri.

E’ stata anche la prima occasione nella quale è stato possibile un confronto aperto ed un dialogo tra le parti volto non a far prevalere gli interessi dei singoli o di singoli gruppi, ma finalizzato ad individuare strategie e proposte condivise ed utili per la molteplicità dei soggetti coinvolti.

L’Amministrazione Provinciale ha in questo modo potuto quindi raccogliere e sistematizzare le istanze e le esigenze dei diversi portatori di interesse, elaborando una strategia operativa, rappresentata dalle “Linee guida”, redatte sia in italiano che in inglese, che possono essere liberamente scaricate dai seguenti link: Linee_guida_IP_2014_ita_rev01-1 (italiano) o GuideLines_IP_2014_eng_rev01 (inglese).