• Origine: Bacino relittuale da bonifica lago Velino
  • Coordinate centroide (Gauss Boaga Fuso ovest): E: 1813175.4672 N: 4709286.5461
  • Comuni: Rieti e in piccola parte Rivodutri e Colli sul Velino
  • Altitudine: 371 m. s.l.m.
  • Area: Ca 80 ettari
  • Perimetro: Ca 6.520 m
  • Profondità massima:7m
  • Bacino Idrografico: n.d.

È il più grande dei laghi di quelli che restano oggi nella Conca di Rieti e si trova a 371 m. s.l.m..

Insieme al lago Lungo, al lago di Ventina e a quello di Piediluco (che però si trova in Umbria ) costituisce i resti di quello che era anticamente il lago Velino che occupava la Conca reatina.

Le sue acque raggiungono una profondità massima di 7 metri che impedisce al lago di gelare completamente negli inverni più freddi. Collegato tramite il canale della Vergara al lago Lungo dista da esso circa 1,5 Km.

Ha come caratteristica principale la presenza di 2 piccole isole,l’isola della Mattella e quella dello Scoscione e delle idrovore che regolano il livello delle acque dei 2 laghi, meta preferita dei pescatori della zona.

Numerosissime sono le sorgenti subacquee che contribuiscono al ricambio delle acque del bacino, rendendo i terreni alluvionali costantemente umidi e torbosi.

Nelle acque del lago si trovano varie specie ittiche tra cui il luccio, la tinca, la carpa, il triotto, il cavedano, la scardola l’anguilla e la trota.

Dal 1985 e’ Riserva naturale della Regione Lazio denominata “Riserva naturale dei laghi Lungo e Ripasottile”.